enit info@dobedoo.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
enit info@dobedoo.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

2 itinerari da non perdere se avete 4-6 ore a Napoli

2 itineraries - dobedoo

Sei appena arrivato a Napoli e hai solo 4-6 ore di tempo? Nessun problema: ecco l’itinerario che fa per te! All’uscita dal Porto si aprono diversi scenari per chi vuole vedere alcune delle bellezze di Napoli. In questo percorso vi segnaliamo le principali tappe per visitare il centro di Napoli in poche ore.

4-6 ore Basic

Piazza Bovio

Se si esce dal porto e si svolta a destra, in pochi minuti si arriva a Piazza Bovio (Piazza Borsa): conosciuta per il palazzo della Borsa e per il monumento in onore di Vittorio Emanuele II. Proseguendo per Corso Umberto I, dopo aver ammirato il palazzo dell’Università Federico II, si può salire per Via Mezzocannone, frequentata a tutte le ore del giorno da giovani e studenti.

Piazza San Domenico

In cima si trova Piazza San Domenico Maggiore, con il suo imponente Obelisco e una chiesa da non perdere. Alle spalle della Piazza si trova la Cappella di San Severo con il suo Cristo Velato. Proseguendo invece per Piazzetta Nilo e Via San Biagio dei Librai si entra in contatto con la cultura napoletana: siamo a Spaccanapoli, dove si concentrano locali nei quali mangiare alcune delle tante specialità napoletane, negozi o botteghe dove è possibile trovare prodotti artigianali.

San Gregorio Armeno

Da Spaccanapoli potete accedere a Via San Gregorio Armeno, strada famosa in tutto il mondo come la via dei presepi. Ovunque vi giriate troverete negozi nei quali ammirare e comprare i pastori napoletani. Tra una bottega e l’altra troverete la chiesa di San Gregorio Armeno, conosciuta anche come chiesa di Santa Patrizia, una delle più antiche della città.

Duomo

Alla fine di Via San Biagio dei Librai si arriva a Via Duomo, dove ammirare il murales di Jorit dedicato a San Gennaro e il Duomo di Napoli, la chiesa che ospita il tesoro di San Gennaro e la processione per il miracolo della liquefazione del sangue.

Via dei Tribunali

Da qui si può ritornare a ritroso lungo Via dei Tribunali, imperdibile meta per chi vuole assaggiare l’autentica pizza napoletana. Altri punti d’interesse di una delle vie più famose della città sono la Basilica di San Paolo Maggiore, la Basilica di San Lorenzo Maggiore e Napoli Sotterranea.

Piazza del Gesù Nuovo

Passando per Piazza Bellini e Via San Sebastiano si arriva a Piazza del Gesù Nuovo, dove visitare il complesso di Santa Chiara e la chiesa del Gesù Nuovo, due delle attrazioni più suggestive e culturalmente ricche della città. Passando vicino l’Obelisco della Guglia si può scendere verso Piazza Monteoliveto e la chiesa di Sant’Anna dei Lombardi.

Piazza Carità

Si arriva così a Piazza Carità, dove si trova il monumento a Salvo D’Acquisto e dalla quale si accede a Via Toledo. Storica via, nota perché in grado di alternare palazzi storici e punti d’interesse artistico e culturale, con numerosi negozi, nei quali fermarsi a fare shopping o mangiare.

Piazza del Plebiscito

Si arriva così a Piazza Trieste e Trento, dove si trovano la fontana del carciofo e la Chiesa di San Ferdinando e dalla quale si accede alla piazza più famosa della città: Piazza del Plebiscito. Da qui è possibile accedere gratuitamente alla Basilica Reale Pontificia San Francesco di Paola, mentre per accedere al Palazzo Reale è necessario acquistare un biglietto.

Piazza Municipio

Ritornando verso il porto lungo Via San Carlo e Via Vittorio Emanuele II, si possono visitare il Teatro San Carlo e il Maschio Angioino, entrambi a pagamento. L’itinerario si conclude nella meravigliosa cornice di Piazza Municipio, dalla quale si possono fotografare in un sol colpo il Maschio Angioino, il Vesuvio e, dal basso, la Certosa di San Martino. Al centro della piazza si trova, inoltre, la statua di Nettuno.

 

Luoghi gratuiti da non perdere

Piazza Bovio 

Piazza San Domenico Maggiore

Chiesa di San Domenico Maggiore

Chiesa di San Gregorio Armeno

Murales San Gennaro

Piazza San Gaetano

Piazza del Gesù

Chiesa di Santa Chiara

Chiesa del Gesù nuovo

Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi

Galleria Umberto I

Piazza Trieste e Trento

Basilica Reale Pontificia San Francesco di Paola

Piazza Municipio

 

Punti panoramici

Piazza San Domenico Maggiore

Cristo Velato

Spaccanapoli

Via San Gregorio Armeno

Murales San Gennaro

Duomo

Piazza del Gesù

Galleria Umberto I

Piazza del Plebiscito

Piazza Municipio

 

Visite a pagamento da non perdere

Cappella San Severo

Napoli Sotterranea

Basilica San Lorenzo Maggiore

Chiostro di Santa Chiara

Palazzo Zevallos

Palazzo Reale

Teatro San Carlo

 

4-6 ore Lux

Piazza Municipio e Maschio Angioino

A soli 100 metri dal porto, Piazza Municipio rappresenta una tappa obbligatoria per chi visita Napoli, trovandosi vicino a molti punti d’interesse della città. Si tratta anche di un punto panoramico, poiché permette la vista del Maschio Angioino, del Vesuvio e, dal basso, anche della Certosa di San Martino.

Piazza Trieste e Trento

Costeggiando il Maschio Angioino e passeggiando per Via Vittorio Emanuele III e Via San Carlo, potrete ammirare da una parte la Galleria Umberto I e dall’altra il Teatro San Carlo, il più antico e ancora attivo teatro d’opera del mondo. A Piazza Trieste e Trento si trovano la Fontana del Carciofo e la Chiesa di San Ferdinando.

Piazza del Plebiscito

Adiacente Piazza Trieste e Trento si trova la piazza più famosa della città: Piazza del Plebiscito. Da qui è possibile accedere gratuitamente alla Basilica Reale Pontificia San Francesco di Paola, mentre per accedere al Palazzo Reale è necessario acquistare un biglietto.

Via Chiaia

Momento relax. Napoli trasuda cultura, ma concede anche momenti di svago. Attraversando Via Chiaia, passando sotto al ponte costruito nel 1636, e restaurato per la prima volta in stile neoclassico nel 1836, potete passeggiare tra i numerosi negozi che si trovano lungo quella che è considerata una delle strade principali della città e approfittarne per provare una delle tante specialità di Napoli. 

Via Filangieri e via dei Mille

Da qui si accede alla zona con la più alta concentrazione di negozi e con marche di grande prestigio. Dopo una visita a Piazza dei Martiri, si continua a passeggiare per Via Filangieri e Via dei Mille. Tra un negozio e l’altro meritano una visita Palazzo Mannajuolo e la Chiesa di Santa Teresa a Chiaia.

Via San Pasquale

Altra zona famosa del quartiere di Chiaia è quella di San Pasquale, conosciuta soprattutto per i Baretti. Le varie strade che si incrociano qui chiamano a raccolta un alto numero di persone alla ricerca di un buon cocktail e di un po’ di divertimento.

Villa Comunale

Passando per Piazza San Pasquale dove si trova anche la chiesa omonima, si accede alla Villa Comunale, parco all’insegna del verde che affaccia sul mare, all’interno della quale visitare la stazione zoologica Dohrn, che comprende l’acquario più antico d’Italia. Da qui si può passeggiare per arrivare a Piazza Vittoria e a via Partenope.

Castel dell’Ovo

Una tranquilla e rilassante passeggiata, a due passi dal mare e baciati dal sole, vi consente di arrivare al Castel dell’Ovo, visitabile gratuitamente. Dopo essere saliti in cima e aver ammirato il panorama del golfo, è consigliata una camminata per il Borgo Marinari proprio ai piedi del Castello, per lasciarsi conquistare dalla vista del Vesuvio.

Giardini del Molosiglio

Completando la passeggiata per il lungomare, potete attraversare i Giardini del Molosiglio e ritornare verso il porto.

 

Luoghi gratuiti da non perdere

Piazza Municipio

Piazza Trieste e Trento

Chiesa di San Ferdinando

Basilica  Reale Pontificia San Francesco di Paola

Piazza dei Martiri

Via dei Mille

Via Chiaia

Palazzo Mannajuolo

Chiesa di Santa Teresa a Chiaia

Chiesa di San Pasquale

Lungomare

Villa Comunale

Castel dell’Ovo

Giardini del Molosiglio

 

Punti panoramici

Piazza Municipio

Piazza del Plebisicito

Gradoni di Chiaia

Piazza dei Martiri

Palazzo Mannajuolo

Villa Comunale

Lungomare

Borgo Marinari

Castel dell’Ovo

 

Visite a pagamento da non perdere

Maschio Angioino

Acquario

Palazzo Reale

Leave a Reply